Cerca

"Tutto è collegato, tutto ha un significato"

Categoria

Illustrazioni

Dall’emozione al sentimento

2015-09-0070
“Dall’emozione al sentimento” (Firenze 2015)

Non tenere dentro quello che hai, perché le emozioni danno sapore alla vita.
Il forziere pieno di meraviglie in fondo al mare, prima era un cuore che volava in cielo.
Sublima le tue emozioni e vivrai veri sentimenti!
[Denis]

Opera esposta alla mostra:
“4° Premio Stellina” – Villa Borbone (Viareggio 2017)

Licenza Creative Commons L’immagine del disegno “Dall’emozione al sentimento” tecnica mista su foglio da stampa (Firenze 2015) di Denis Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Licenza Creative Commons Il testo contenuto in questo articolo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Chiudi gli occhi e vedrai l’Anima

“Chiudi gli occhi e vedrai l’Anima” acquerello su carta bamboo.

Amalia sospirò, poi disse:  – Mai sentito parlare dell’anima?
– Chi è? Una Due Zampe sua amica?
– Non è una persona, ma qualcosa che hanno le persone. […]
– Anche gli autobus hanno l’anima? Anche le macchine?
– No, tesoro. Gli autobus e le macchine non hanno l’anima. […] Hanno il motore, ma il motore è qualcosa di diverso. Ha bisogno di benzina per andare avanti e poi si rompe.
– E perché non hanno l’anima? […]
– Vediamo… un po’… uff… uff… ecco ci sono! Ascolta: le cose costruite dall’uomo non hanno l’anima neanche se si muovono. […]
– Anche Triponzio e Pallaciccia hanno l’anima allora!
– Certo che ce l’hanno, […] ma si sono scordati di averla. È una cosa che di questi tempi capita piuttosto spesso. […] sono come piante senza radici. Basta un po’ di vento per portarli via. […]
– Ma Guendy? Dov’è Guendy? […]
– Guendy è vicino a te.
– Ma io non la vedo!
– Non la vedi ancora, ma aspetta. Chiudi gli occhi e non agitarti. […]
Dopo qualche istante, nel buio degli occhi era comparsa una luce, una luce lontana che si muoveva piano. La luce, con un movimento impercettibile, aveva cominciato ad avvicinarsi. […]
– Adesso apri gli occhi […]
Lentamente Rick sollevò le palpebre. E subito sentì il cuore muoversi forte come se volesse esplodere. Seduta davanti a lui, con il tartufo nero e luccicante e gli occhi lustri, c’era la sua mamma.

(dal libro “Il Cerchio Magico” di Susanna Tamaro)

Licenza Creative Commons L’acquerello “Chiudi gli occhi e vedrai l’Anima” (Firenze 2015) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑