Cerca

"Tutto è collegato, tutto ha un significato"

Categoria

Arte Emozionale

Pittura di cuore

Essenze di Te

2014-06-0023
“Essenze di Te” (2014)

Quel fuoco ha preso ad ardere grazie alla tua scintilla primaverile. Guarda come riscalda quel nucleo amniotico. C’è un forte senso di protezione in te. Questi due lati, separati, contrari ma vicini, cooperano. L’acqua è riscaldata per far immergere il mio Amore. Oh! Sento il dono dell’accoglienza che si avvolge intorno a me.
Eccola là, la fertilità…e vengo a te.
[Denis]

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Essenze di Te” 18x24cm acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Licenza Creative Commons Il testo contenuto in questo articolo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Dall’emozione al sentimento

2015-09-0070
“Dall’emozione al sentimento” (Firenze 2015)

Non tenere dentro quello che hai, perché le emozioni danno sapore alla vita.
Il forziere pieno di meraviglie in fondo al mare, prima era un cuore che volava in cielo.
Sublima le tue emozioni e vivrai veri sentimenti!
[Denis]

Opera esposta alla mostra:
“4° Premio Stellina” – Villa Borbone (Viareggio 2017)

Licenza Creative Commons L’immagine del disegno “Dall’emozione al sentimento” tecnica mista su foglio da stampa (Firenze 2015) di Denis Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Licenza Creative Commons Il testo contenuto in questo articolo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Donna che aspettava il mare

2015-02-0045
“La donna che aspettava il mare” (2015)

Anima delicata,
aspetti alla finestra, quel qualcosa che non conosci a fondo pure tu. La vita passa e vederla scorrere ha il suo fascino. Il tuo volto di bambola, sta cristallizzandosi però.
Non immalinconirti. La vita va vissuta!
Allora va! Cavalca le sue onde e falle tue per sempre. L’equilibrio lo si raggiunge muovendosi, non stando ad aspettare.
[Denis]

Opera esposta alla mostra:
“4° Premio Stellina” – Villa Borbone (Viareggio 2017)

Licenza Creative Commons L’immagine della grafica “La donna che aspettava il mare” (Firenze 2015) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Licenza Creative Commons Il testo contenuto in questo articolo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Oggi

2014-05-0126
“Oggi” (Firenze 2014)

Oggi è andata così…

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Oggi” 18x24cm acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

La vida pasa

2016-05-0189
“La vida pasa” 2016

“Bisogna sempre seguire i propri istinti”

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “La vida pasa” 18x24cm acrilico su cartoncino telato (Firenze 2016) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

La spiaggia del passato prossimo

2016-05-0043.jpg
“La spiaggia del passato prossimo” (2016)

HO SOLLEVATO LE MINUSCOLE BRACCIA

Ho sollevato le minuscole braccia
per naufragare nell’acqua
delle costellazioni.
E qui ti attendo,
su di un cratere di frutti selvaggi
e rose sfogliate
che mi negano le loro bocche calde.
Qui ti attendo, perché ti amo
con le braccia stese all’ombra della fratta
tra il bruno solco del tralcio rugoso
e le secche labbra della steppa riarsa.
La pioggia è affamata di terra nuda.
Qui ti amo, tra queste ali erranti
e attendo la tua tristezza
con l’anima satura di pleniluni.
Sentirai il mio sangue gocciolare
sul tuo con voce di legna calda
che morde il mio cuore
di gialli crepuscoli,
scroscio di tutte le voci,
richiamo di stagioni impalpabili
di liquidi suoni
ascoltati dalla mia ombra disabitata
tra fantasmi che camminano scalzi.
Qui ti amo, dal silenzio che palpita
da dove ti scavo senza aratri poderosi,
tra i lenti passi della notte
che appena intravedo nei tuoi occhi.
…Il tuo viso di nuvola
che si frantuma
coi miei baci di nebbia.

[poesia di Annamaria Guerrisi tratta da “Anime Scalze” 1978]

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “La spiaggia del passato prossimo” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2016) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Quando ti avvicini a me

2014-05-0139.JPG
Quando ti avvicini a me” (Firenze 2014)

QUESTO NOSTRO AMORE

Questo nostro amore
così fragile come il convolvolo
e inesorabile come il tempo,
questo amore profondo come il tuo sguardo
e come il mistero,
che scava come il dubbio.
Questo nostro amore
arso e riarso, che barcolla e risorge
e si aggrappa a speranze assurde.
Il tuo amore è fatto di paura,
perché tu hai paura,
perché il mio sguardo
ti prende e ti avvolge
come la folgore
un gabbiano indifeso.
Quest’amore così timido
e così forte come una belva,
vero come la morte,
sentito ed errante
come la mia e la tua solitudine.
Cresciuto come i papaveri rossi
nelle gelide steppe,
radicato nel cuore come il pensiero,
respinto e cercato nel segreto
del cuore per timore che sfugga.
Quest’amore malato e disfatto
schiantato e reciso, ostinato,
ingannato ed accolto nell’ombra
della mia e della tua disperazione.
Quest’amore così affannosamente
cercato, provato da febbre d’angoscia
che non si trova in nessun dove
io e tu l’abbiamo trovato:
era nei miei e nei tuoi occhi!

[poesia di Annamaria Guerrisi tratta da “Anime Scalze” 1978]

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Quando ti avvicini a me” 18x24cm, acrilico (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Flat

2015-04-0081.jpg
“Flat” 18x24cm, tecnica mista (Firenze 2015)

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Flat” 18x24cm, tecnica mista (Firenze 2015) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Il sognatore

2014-11-0138
“Il sognatore” acrilico (Firenze 2014)

VERSO LE STELLE
Volsi gli occhi alle stelle immortali
la strada saliva stretta verso il cielo
mi sfuggi la terra al di sotto
sette e luminose erano il motore cosmico
l’armonia originaria dell’universo.
Chi fossi non lo sapevo ancora
minima parte dell’incommensurabile.

[Poesia di Menotti Galeotti tratta dal libro “L’albero nudo” pag.13 – Edizioni Helicon]

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Il sognatore” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Smart

2014-09-0006.JPG
“Smart” (Firenze 2014)

Opera esposta alla mostra “Immagine e Luce” Merlino Bottega d’arte

1-13 dicembre 2014

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Smart” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Marte esaltato in Capricorno

2015-01-0004.jpg
“Marte esaltato in Capricorno” (2014)

Licenza Creative Commons Il dipinto “Marte esaltato in Capricorno” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

La Dea delle orchidee

2014-07-0032
“La Dea delle orchidee” (2014 – Collezione Privata)

“Chissà cosa c’è dietro a tutti quei muscoli” mi dicesti.
Prendi ciò come una risposta.

“Tutti avvertiamo la presenza di forze inarticolate, confuse, immensamente potenti che giacciono nel profondo di noi, e le temiamo, fino a che un […] pittore Poseidone non le porta alla superficie. Un uomo di questo genere, che cavalca la propria natura istintuale e si sente a casa propria nell’elemento emotivo, traduce le nostre paure in qualità umane coscienti”
[dal libro “Gli dei dentro l’uomo” di J.S. Bolen – Astrolabio]

Opera esposta alla mostra:
“Donna Oggi” Gadarte (Firenze 2015)
“49° Festa di primavera” Pro Lastra (Lastra a Signa 2015)

Licenza Creative Commons Il dipinto “La Dea delle orchidee” 50x70cm, olio su tela (Firenze 2014) ed il relativo testo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Il cammino, Insieme

2014-04-0071

8 mesi di lavoro; cambiato, modificato più volte, è stato dipinto attraverso una serie impressionante di emozioni, belle e meno belle…ma va bene così, perché per me l’Amore è tutto.

L’Anima (parte I)
“Ignaro che sarei apparsa nella sua arte,
si struggeva nella ricerca di risposte che solo io potevo dargli.
E più cercava, invano, più prendevo forma nella sua opera.
Credo che ad oggi, non abbia ancora capito bene chi sono
ma lo sento più vicino a me
e questo…mi avvicina a lui.”

[Denis]

Licenza Creative Commons Tutti i contenuti presenti in questo articolo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Origini allegre

“Origini allegre” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (2014)

Il primo incontro con l’Anima…

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Origini Allegre”, 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Quel qualcosa

“Quel qualcosa” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (2014)

“I mostri esistono perché qualcuno li partorisce, li cresce e li rende tali”. [Denis]

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Quel qualcosa” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) e il relativo testo di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Pensieri dissociati

“Pensieri dissociati” 18×24 cm, acrilico su cartoncino telato (2014)

È proprio il caos improvviso, terrificante, a rivelare un “significato” profondo; e quanto più questo significato si fa manifesto, tanto più l’Anima perde il suo carattere impetuoso e coercitivo. A poco a poco sorgono le dighe contro le ondate di caos, ciò che ha significato si separa dall’assurdo.
(dal libro “Gli archetipi dell’inconscio collettivo” di C.G.Jung)

Licenza Creative Commons L’immagine del dipinto “Pensieri dissociati” 18x24cm, acrilico su cartoncino telato (Firenze 2014) di Denis (Archetypal Art) è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Blog su WordPress.com.

Su ↑